Organizzare il viaggio in moto

Perché un viaggio in moto all’insegna dell’avventura si  riveli un successo, deve essere preparato con cura. Niente deve essere affidato al caso se si desidera che l’avventura on the road sia all’altezza delle aspettative e che non si tramuti invece in una spiacevole esperienza.

Controlli da eseguire prima di partire

Prima di tutto va studiato attentamente l’itinerario di viaggio e vanno pianificati percorsi e tappe. Se anche oggi tutti dispongono di un navigatore satellitare, è buona norma portare con sé anche una cartina stradale: nelle zone meno frequentate e turistiche, le mappe virtuali non sempre sono aggiornate e spesso le strade minori e meno percorse non vengono visualizzate.

Si passa quindi al controllo minuzioso della moto. Va verificato il buono stato della catena, delle pasticche e che la pressione delle gomme sia a posto. Non si deve, inoltre, dimenticare di controllare la validità del tagliando. Disporre di un kit per le riparazioni minori che contenga, tra le altre cose, anche un litro d’olio per il motore, una lampadina di scorta e del grasso per la catena, può rivelarsi particolarmente utile durante un lungo viaggio.

Optare per un bagaglio intelligente

Infine si passa alla verifica del bagaglio, eliminando tutto ciò che è superfluo.Un carico eccessivo renderà poco agevole la guida e meno piacevole il viaggio. Per sistemare i bagagli si possono utilizzare borse rigide o morbide fissate ai lati della moto. Le prime dispongono di serrature che consentono di non dover costantemente tener d’occhio la moto durante le brevi soste. Di contro però aumentano il volume del mezzo rendendolo meno agile nel traffico. Le borse morbide invece sono poco ingombranti ma non dispongono di serrature. Vantano però un prezzo decisamente più accessibile delle altre.

L’abbigliamento tecnico, composto da tuta di pelle e stivali, è obbligatorio per chi viaggia in moto. Non solo ne tutela l’incolumità in caso di cadute o incidenti, ma la pelle della tuta ha la facoltà di bloccare l’aria che può causare disidratazione e, al contempo, favorisce la traspirazione. Al fine di prevenire il fastidioso mal di schiena che spesso colpisce chi percorre molti chilometri in moto, è utile indossare una fascia elastica che aiuti il busto a mantenere una posizione corretta. Per quanto concerne tutti gli altri capi di abbigliamento da portare in viaggio, è meglio se sono essenziali e funzionali al contempo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *