Il miglior modo per affrontare il trekking

Il trekking è un’esperienza affascinante che permette a chi la vive di immergersi sia fisicamente che spiritualmente all’interno di realtà indomite e sconosciute. Un trekking è un’escursione in contesti naturali, nel rispetto di essi, che può esser svolto a piedi o con l’ausilio di mezzi non meccanici, quali biciclette, o carri  ma anche a bordo di slitte trainate, della durata di uno o più giorni. Il termine deriva dal verbo afrikaans “to trek”, verbo che delinea una migrazione effettuata con l’ausilio di carri trainati da buoi.

Un bagaglio intelligente per un viaggio senza inconvenienti

Un viaggio di trekking è un viaggio all’interno di noi stessi, una riappropriazione della nostra essenza, troppo spesso persa all’interno della quotidianità caotica che viviamo; è una modalità per riappacificarci con il nostro Io e con coloro che ci circondano. Per poter vivere appieno un’esperienza intensa come quella del trekking è necessario prepararsi adeguatamente alla partenza, con una serie di piccoli accorgimenti che potrebbero rilevarsi di grande utilità. Si comincia dall’abbigliamento: all’interno dello zaino del buon escursionista non possono infatti mancare: una giacca impermeabili e antivento, pantaloni morbidi sia lunghi che corti, magliette leggere per i periodi di forte caldo, un pile per i momenti di basse temperature, calze lunghe da trekking, scarpe con la caviglia alta, per evitare distorsioni, e diversi cambi da utilizzare in caso di necessità. Inoltre è utile portare una crema solare, delle medicine da primo soccorso, una borraccia sempre piena, dei biscotti per eventuali cali da zuccheri, occhiali da sole, sacco a pelo ed ovviamente una cartina della zona che si vuole visitare e un bastone telescopico.

Il trekking, la gioia è nella distanza

E’ inoltre fondamentale esser consci delle proprie capacità fisiche e scegliere il percorso da effettuare in base ad esse. Si consiglia di iniziare con svolgere itinerari semplici, brevi e livellati, aumentandone gradualmente la complessità. Se invece si è alle prime armi è preferibile svolgere i percorsi in compagnia di soggetti esperti. L’esperienza di trekking è un’emozione che chiunque dovrebbe vivere almeno una volta all’interno della sua vita. Tilman affermava che “Il ciclista forse ama la pianura, ma per chi cammina in montagna più vario è il percorso, meglio è.. La sua meta non è ancora in vista, il punto di partenza è ormai lontano:così assapora la gioia della distanza che scorre sotto le sue suole”