Dal sud al nord a bordo di un camper

Viaggiare in camper comporta numerosi privilegi che gli spostamenti con altri mezzi non concedono. Ideale per chi viaggia con bambini a seguito perché concede a questi maggiore libertà di movimento, si rivela un’ottima soluzione anche per tutti gli altri passeggeri da un punto di vista economico, visto che si risparmia il costo dei pernottamenti e  dei pasti al ristorante. Inoltre un viaggio in camper permette di trasportare l’ampio bagaglio necessario per un viaggio lungo, senza dover per questo pagare l’esoso supplemento alle compagnie aeree e senza doversi piegare sotto al peso dello zaino.

In camper attraverso l’Africa

Assolutamente da non perdere per gli amanti del viaggio in camper è il tour alla scoperta della Turchia. Si attraversa la nazione visitando luoghi dalla storia antica come Efeso, Troia e Pergamo, la collina calcarea di Pammukale , la città dei Dervisci Danzanti Konya, Hierapolis, fino a giungere nell’affascinante regione della Cappadocia. Il viaggio non presenta difficoltà nelle azioni di carico e scarico dei serbatoi. La durata del viaggio prevede almeno 3 settimane.

Particolarmente coinvolgente si presenta anche il tour in camper attraverso il il Marocco. Viaggiando a bordo del camper è possibile ammirare le città di Marrakech e Fes, Casablanca e Agadir, le dune del deserto di Merzouga, la catena montuosa dell’Atlante con le splendide Gole di Todra e del Dades e visitare i villaggi dei popoli berberi per scoprire le culture e tradizioni locali. Il viaggio non presenta difficoltà nelle azioni di carico e scarico dei serbatoi se  si scelgono i campeggi e luoghi di sosta consigliati dalle migliori guide. La durata minima di un tour alla scoperta del Marocco in camper prevede la durata di almeno due settimane.

Tra villaggi da fiaba e geyser

Per chi preferisce il freddo ai climi temperati, un tour attraverso l’Islanda è la soluzione ideale. Qui ci si può lasciar conquistare dall’affascinante natura selvaggia tra geyser, vulcani e ghiacciai, dopo essere sbarcati con il camper a Seydisfjordur. Dopo aver attraversato la zona desertica di Grijot e il parco nazionale dello Jokulsargljufur, si raggiungono le cascate di Dettifoss e Sefoss. Si prosegue quindi per la zona del lago di Myvatn con la natura spettacolare che lo circonda, l’area di Arkureyri e di Husafell con le fattorie e i villaggi da fiaba, la famosa stazione termale Laguna Blu, fino a giungere a Rejkjavick, la capitale dell’Islanda.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *