4×4, itinerari di viaggio consigliati

Allontanarsi dalle strade asfaltate e dai percorsi consueti, scoprire paesaggi incontaminati e addentrarsi tra montagne, deserti, boschi fino al misterioso cuore di terre poco note; questo è l’aspetto che principalmente caratterizza il viaggio avventura a bordo di un 4×4.

Tra pitture rupestri, ghiacciai e pinguini

Particolarmente adatto per gli appassionati del 4×4 si rivela il viaggio alla scoperta della Patagonia, meta ideale per tutti coloro che amano la natura selvaggia e gli spazi infiniti. Si parte da Ushuaia, la capitale della Terra del Fuoco, per raggiungere il Rio Gallegos e Cabo San Pablo, avvolti da un incantevole paesaggio di montagne, mare e fiumi.

Si procede quindi per il Parco Nazionale dei ghiacciai dove si arriva, a bordo dei mezzi, fino ai piedi del Perito Moreno, un ghiacciaio alto ben 80 metri e la cui profondità raggiunge 35 metri. Tra i paesaggi suggestivi del Fitz Roy e del Cerro Torre, si prosegue per Cueva de los Manos, una grotta che conserva gelosamente pitture rupestri di più di 9.000 anni fa., immersa nella natura selvaggia. Il Bosco pietrificato Josè Ormachea, la colonia dei pinguini di Cabo dos Bahias e gli elefanti marini di Punta Delegada sono le immagini che concludono questo incredibile viaggio.

Chi preferisce il fascino del deserto e chi il mistero di castelli e chiese

Un tour in 4×4 attraverso l’Algeria regala emozioni incomparabili. Si attraversano le oasi naturali di Djanet e Ghat proseguendo poi, attraverso la pista che scavalca il Tassili n’ajjer, un altopiano montuoso del Sahara che è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, fino a raggiungere la falesia del Tadrart Acacus, il massiccio alto 1400 metri e famoso per la sua notevole collezione di arte rupestre preistorica che si può ammirare guidando attraverso le sue gole profonde.

L’ultima tappa di questo viaggio attraverso l’Algeria prevede l’attraversamento della sabbia rossa e delle affascinanti formazioni di arenaria del deserto di Erg Tin Merzouga. Un viaggio in 4×4 nelle terre poco esplorate dell’Albania conduce il viaggiatore a contatto con la natura e le tradizioni di quella nazione che porta anche il fiero nome di “paese delle aquile”. Durante il percorso si possono ammirare le icone rosse del Castello di Monufri, il Monastero di Zverneci ubicato su una piccola isola e il famoso sito archeologico di Butrinti, per poi raggiungere lungo strade impervie e spesso tortuose e percorrendo per diversi chilometri il letto di un fiume, le città di Voskopoje famosa per le sue ventiquattro chiese e di Kruje con il suo castello medievale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *