4×4 e quad, preparazione del veicolo

I bagagli sono stati fatti, la meta di viaggio è stata scelta, il cane e il gatto sono stati sistemati e il rubinetto del gas è chiuso: finalmente pronti per partire!

Se il viaggio scelto prevede però l’utilizzo di un veicolo proprio, è necessario che, prima di mettersi in strada, il mezzo venga sottoposto a una serie di verifiche e controlli per evitare brutte sorprese.

Come preparare il 4×4 al viaggio avventura

Qualora non siano state eseguite in tempi recenti, è opportuno procedere intanto alle sostituzioni dei filtri e al cambio dell’olio. Successivamente si passa al controllao dello stato delle testine e delle molle di supporto, dei cuscinetti e degli ammortizzatori, dei cablaggi e della bulloneria, oltre che  di tutti quegli elementi meccanici meno visibili. Un occhio di riguardo va inoltre al gonfiaggio e alla condizione in cui vigno i pneumatici che debbono essere idonei al terreno che si intende affrontare durante il viaggio. Inutile aggiungere che il tagliando del mezzo 4×4 deve essere valido. E’ buona norma munirsi anche di un kit di primo soccorso per eventuali guasti, che comprenda, tra le altre cose, una corda traino, un filtro aria e un filtro carburante, cinghie di trasmissione, camere d’aria e una pala.

Organizzare la partenza in quad

Se anche il quad non è un mezzo idoneo per intraprendere lunghi viaggi, i preparativi per un’escursione in quad non richiedono per questo minore attenzione e cura. E’ necessario, prima di tutto, controllare che gli ammortizzatori siano robusti e non siano esposti a fango e polvere e che cuscinetti e braccetti siano in buone condizioni. E’ bene inoltre investire nell’acquisto di paramotore, paradisco e paracatena per proteggere le parti meccaniche da colpi dannosi. Anche munire il mezzo di serbatoi aggiuntivi per incrementarne l’autonomia si rivela una buona soluzione. Da non dimenticare, anche nel caso di partenza in quad, il controllo del tagliando.

Vale, infine, per ogni veicolo la norma del buon senso e del rispetto. E’ consigliabile studiare le leggi e le regole stradali vigenti nel paese o nei paesi che si vanno ad esplorare, in modo da non venire meno ad un comportamento corretto. Non è inoltre consigliabile intraprendere un viaggio in fuoristrada che si riveli di particolare difficoltà quando non si è esperti nella guida del mezzo: anche l’utilizzo di veicoli predisposti ad affrontare percorsi tortuosi richiede allenamento e abilità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *